Live Radio

Immobile, il re delle ripartenze

APPROFONDIMENTO

Se Immobile è sempre la minaccia numero uno per chi affronta la Lazio, lo è a maggior ragione nelle prime gare dopo una sosta. I dati lo testimoniano perché l'attaccante azzurro - primo nella classifica marcatori di A a quota 27, +6 da Ronaldo - ha sempre fatto centro alla ripresa del campionato. Nel 2016, proprio a Bergamo, ha segnato il primo gol della stagione biancoceleste, così come nell'inverno 2017 (contro il Crotone) dopo le vacanze natalizie. Nel 2017 ad agosto ha affondato la Juventus in Supercoppa con una doppietta e sempre lui è stato l'artefice della prima firma laziale in Serie A, alla seconda giornata in casa del Chievo Verona: così come nel gennaio 2018 a Ferrara il giorno della befana. Nell'agosto di quello stesso anno all'Olimpico contro il Napoli (super gol dopo aver saltato tre difensori avversari) e nel 2019 a Genova contro la Sampdoria il copione è stato sempre lo stesso. Ad impreziosire una statistica già molto significativa, va aggiunta la doppietta siglata lo scorso gennaio in trasferta a Brescia nella prima gara del 2020. D'accordo che non c'è mai stata, neanche in estate, una pausa così lunga e strana come questa dovuta al Cronavirus. E che al rientro tutto sarà molto imprevedibile (già ce ne stiamo accorgendo) ma i numeri di Immobile non vanno sottovalutati: l'Atalanta è avvisata. Tuttomercatoweb.com