Live Radio

Immobile e la Scarpa d’Oro: a pari punti rischia la beffa, ecco perché

APPROFONDIMENTO

A mente fredda si ragiona meglio, perché i numeri di Ciro Immobile fatti registrare in questa stagione sono incredibili. Calcolatrice in una mano, almanacchi dall’altra, statistiche sul tavolo: il bomber della Lazio è l’italiano più prolifico di sempre in un singolo torneo di Serie A, è il capocannoniere attuale del campionato, ha raggiunto Lewandowski in cima alla classifica per la Scarpa d’Oro ed è diventato il terzo marcatore più prolifico della storia del club biancoceleste.

Immobile e i numeri da urlo: ora Higuain

Ciro Immobile, dopo la tripletta al Verona, ha messo a segno 123 gol con la maglia della Lazio. Ad oggi è così il terzo marcatore più prolifico del club, superato Chinaglia (121). Davanti ha Signori (126, possibile pure che venga superato in questa stagione) e Silvio Piola (145). E a propositivo di attaccanti italiani. Infranto pure il record di Angelillo, che dalla stagione 1958/1959 deteneva lo scettro di più grande bomber italiano con 33 reti. Ora è la punta della Lazio l’italiano con più gol in una sola stagione. E Higuain, con 36 reti, è il re dei marcatori. A Ciro mancano due gol da fare in due partite per pareggiare almeno i conti. Impensabile non provarci.

Situazione Scarpa d’Oro

Una poltrona per due: Lewandowski e Immobile sono primi a pari merito con 68 punti nella classifica per la Scarpa d’Oro grazie ai 34 gol fatti registrare nei rispettivi campionati. All’attaccante della Lazio però, serve un gol per sorpassare il campione del Bayern Monaco. In caso di arrivo a pari punti infatti, lo scettro di miglior bomber d’Europa andrebbe al calciatore polacco perché ha giocato meno minuti. Occhio poi sempre a Cristiano Ronaldo, in corsa anche lui per il trofeo europeo e per la classifica capocannonieri in Italia. Il discorso va di pari passo: CR7 è a quota 31 reti. Dovrebbe però arrivare a 35 per vincere, perché sicuramente giocherà più minuti di Lewandowski (2761’ contro i 2739’ del portoghese che ha ancora due match da disputare). In caso di arrivo a tre con Immobile (2906’) e il bomber polacco, la classifica sarebbe: Lewa primo, poi Ronaldo, terzo Ciro. Gli attaccanti di Lazio e Juve hanno ancora due partite per segnare ancora. La sfida resta apertissima.

Corrieredellosport.it