Live Radio

Inter, Atalanta, Lazio, incroci pericolosi. Secondo posto in ballo, tutte le combinazioni

APPROFONDIMENTO

La Champions è lì che li aspetta. Ma in ballo c'è l'onore, il prestigio, una spinta (psicologica) per il futuro prossimo e immediato e anche qualche milione di euro in più. Perché, diciamolo, arrivare secondi ha un altro peso che arrivare quarti, o no? E allora, ecco che all'ultima giornata di campionato Inter, Atalanta e Lazio si giocano il podio e la medaglia di cartone. E a poco valgono che le tre si portano dietro record e buoni risultati - i nerazzurri hanno la miglior difesa (36 reti subite), la squadra di Gasperini vanta il miglior attacco (98 gol) e quella di Inzaghi che ha a lungo battagliato al vertice con la Juve - sabato è il giorno delle sentenze. Testa o croce.


Intanto, resta in piedi la possibilità che la quarta classificata resti fuori dalla Champions se Napoli e Roma vincono le coppe. Ma le percentuali che uno scenario come questo si concretizzi sono davvero ridottissime. E allora ecco che tutto ruota attorno a due sfide, lo scontro diretto di Bergamo Atalanta-Inter e Napoli-Lazio. La squadra di Conte parte avanti di un punto (79) rispetto alla Dea e ai biancocelesti (78). E può chiudere al secondo posto se vince o se pareggia e la Lazio non batte i partenopei. Gli atalantini invece, già in vantaggio sui biancocelesti, sono secondi se battono l'Inter. La squadra di Inzaghi infine può arrivare seconda solo se esce vittoriosa dal San Paolo e le sue rivali pareggiano. Insomma, è tutto apertissimo.

gazzetta.it