Live Radio

"QUELLI CHE..." - Patania: "Colpi mirati ma mercato insufficiente. Kumbulla avrebbe migliorato la Lazio..." (AUDIO)

ESCLUSIVE

Fabrizio Patania (Il Corriere dello Sport) in collegamento con “Quelli che hanno portato il Calcio a Roma”: “La campagna acquisti al momento non è sufficiente. Prendendoli singolarmente sono acquisti mirati, allungano la rosa ma non la cambiano. Ovvio che c'è l'attenuante Covid, come per tutti. La valutazione definitiva andrà fatta il 6 ottobre. Mi aspetto un ottimo difensore, la Lazio doveva inziare da lì e quindi deve arrivare uno forte almeno quanto Kumbulla. Fermo restando che il calcio non finisce con Kumbulla e Dabvid Silva, ma la Lazio era partita da questi nomi. Sul centrale la Lazio lavorava da un anno, Setti il 25 giugno sbandierò l'incontro a San Sebastiano. Chi dice “lasciamolo alla Roma” non sa di cosa parla. Kumbulla è fortissimo, ti garantisce 10 anni ad alto livello ma soprattutto conosce la serie A e gioca a tre, perfetto per sostituire Radu. L'operazione Kumbulla era sul mercato, bastava la volontà, a maggior ragione se vediamo l'offerta della Roma: 5 di prestito, 18 di riscatto e sette di valutazione di Cetin. Voglio dire che bisogna essere onesti intellettualmente e ammettere che alcune cose a volte non vanno a buon fine. Indicatore di liquidità? Forse la Lazio poteva impegnarsi per uno tra Muriqi e Kumbulla, ma questo lo deve spiegare la società, non a noi ma ai tifosi”.