Live Radio

'NMM'- Di Meo (Dir. Rai2): "Cairo e la Gazzetta contro Lotito? Quando i grandi editori entrano nel calcio..." (AUDIO)

ESCLUSIVE

LUDOVICO DI MEO (Dir. RAI2) in collegamento a 'NMM': "Le sofferenze sono insegnamento, mi viene in mente questo detto greco per raccontare quello che ha fatto l'Inter contro il Torino. I cambi hanno fatto la differenza, ma quello che emerge ancora è che il fattore campo è totalmente saltato. Continua ad essere un campionato strano e l'Inter continua ad essere pazza. Conte doveva continuare sul solco dello scorso anno, sono stati fatti dei cambiamenti che ha riportato tutto al putno di partenza. Spero di essere smentito. Un tecnico come Inzaghi sarebbe l'allenatore ideale per la Juventus, lo dico per come è strutturato. Il Milan? Non credo che possa reggere molto lì in vetta, ora lo vedremo senza Ibrahmovic. Pioli ha dei momenti straordinari, ma anche recessioni clamorose. Per me parlare dell'Inter, è come per i laziali parlare della Roma, mi viene difficili. Cairo e la Gazzetta contro Lotito? Quando i grandi editori entrano nel mondo del calcio diventano tifosi e di conseguenza più fragili e più colpibili. Vedi la storia di Berlusconi".