Live Radio

Calcagno nuovo presidente dell’Aic. "Ora le riforme del calcio". Gama prima donna vice

APPROFONDIMENTO

Umberto Calcagno è il nuovo presidente dell’Associazione italiana calciatori. Tutto come previsto alle elezioni per il rinnovo delle cariche del sindacato, che si sono tenute in videoconferenza. Vi hanno partecipato 124 delegati su 137 ed è stato un trionfo per la lista associata a Calcagno, già n.2 durante la presidenza di Damiano Tommasi: 120 voti per lui contro i 5 dello sfidante Beppe Dossena.

Il consiglio, che si è riunito subito dopo, ha eletto vicepresidenti Davide Biondini (vicario) e Sara Gama (prima volta per una donna), mentre come direttore generale è stato confermato Gianni Grazioli. Nel consiglio direttivo sono entrati tra gli altri Bonucci, Donnarumma, Acerbi, Parolo, Mandragora e De Silvestri. Umberto Calcagno, 50 anni, è il terzo presidente nella storia dell’Aic, dopo il lunghissimo regno di Sergio Campana e i tre mandati di Damiano Tommasi. Due presenze nella Sampdoria dello scudetto e una lunga carriera in C, Calcagno ha fatto tutta la trafila nell’Assocalciatori: ufficio legale, responsabile della Serie C, responsabile assicurativo, quindi vicepresidente dal 2011. gazzetta.it