Live Radio

Rinnovi: già trovata l'intesa con Acerbi e Immobile. Ora al primo posto il prolungamento di Ramos

APPROFONDIMENTO

Il nuovo ciclo biancoceleste ripartirà dai punti fermi. Simone Inzaghi, in primis: il tecnico prolungherà il contratto fino al 2023, con opzione per il 2024. Dalla sua conferma, Lotito comincerà a costruire la Lazio del futuro. Dopo la firma dell'allenatore, il presidente e il ds Tare nelle prossime settimane approfondiranno i discorsi per i rinnovi dei giocatori che la Lazio desidera trattenere. Sia perché vuole che facciano parte del progetto, sia per aumentare il proprio potere contrattuale durante il mercato. Già trovata l'intesa con i top player Acerbi e Immobile, che la società ha voluto blindare. Il difensore si legherà fino al 2025 ( c'è anche la possibilità di arrivare al 2026), il centravanti diventerà presto il più pagato nella gestione Lotito: a -17 gol dal record storico di Piola (159), guadagnerà 4 milioni a stagione fino al 2025. Firmeranno a vita, il Leone e Ciro l'Implacabile: manca solo l'ufficialità. Anche Luiz Felipe, in scadenza nel 2022, ha raggiunto l'accordo. Il club punta forte sul difensore brasiliano, recentemente richiesto da club esteri, esattamente come Correa e Luis Alberto. In attesa di rivedere le singole situazioni, ci sono poi Patric, Marusic e Akpa Akpro, tutti in scadenza nel 2022: il centrocampista ex Salernitana ha convinto Inzaghi e gli verrà adeguato l'ingaggio, al momento molto basso. Se con loro non ci saranno problemi, diverso è il discorso per Strakosha, un altro in scadenza tra 17 mesi. Il 25enne portiere albanese, attualmente infortunato, ha perso il posto di titolare in favore di Reina: non sta vivendo bene la nuova situazione, visto che negli anni scorsi non era mai stato messo in discussione, ma la Lazio lo considera un patrimonio del club e non intende privarsene. È in questa direzione che sta lavorando il ds Tare, che nelle prossime settimane incontrerà gli agenti di Strakosha per provare a trovare l'accordo. E più avanti verranno concordate soluzioni per i tre " senatori" in scadenza a giugno, ovvero Parolo, Radu e Lulic. Le questioni contrattuali rimangono comunque sullo sfondo, perché adesso la priorità della Lazio è dare continuità alle recenti vittorie. Dopo il successo nel derby, il terzo consecutivo in campionato, non vuole più fermarsi. Il 3- 0 alla Roma alimenta la fiducia della squadra, che - assicurano da Formello - è ancora all'80% della forma. L'obiettivo è arrivare al top della condizione e tornare in zona Champions. Senza trascurare la Coppa Italia: giovedì all'Olimpico la sfida con il Parma. Inzaghi sorride per il ritorno di Fares, Lulic e Correa, tre possibili titolari pronti a rientrare dopo gli infortuni: gli ultimi due erano in panchina nel derby. Il laterale algerino è un po' più indietro, ma la scorsa settimana ha lavorato con intensità in palestra e sabato è tornato in gruppo. Con il mercato in entrata fermo, possono essere considerati tre nuovi acquisti per Inzaghi. k Vittoria Foto di gruppo per la Lazio subito dopo il netto 3-0 nel derby di venerdì scorso. Lotito ha deciso di aprire un nuovo ciclo con il ds Tare e il tecnico Simone Inzaghi. Punti fermi, Immobile e Acerbi. C'è da sciogliere il nodo Strakosha.
la Repubblica