Live Radio

FORMELLO - Inzaghi dice no al turnover: Leiva e Correa verso la conferma, Musacchio alla Radu, Lulic verso la prima maglia da titolare

FORMELLO

FORMELLO - "Troppe assenze, fare turnover è difficile": non bleffava in sala stampa Simone Inzaghi. Il campo è stato coerente con le sue parole, il Bayern può attendere, la prossima Champions passa anche dalla Sampdoria: Leiva e Correa che fino a poche ore fa venivano pronosticati dalla panchina, nel pomeriggio sono stati provati nel possibile undici anti-Ranieri. La posta in palio è alta, c'è sempre il secondo tempo per gestire le forze, per dare spazio a Escalante e Muriqi. Atacco tipo con Immobile, centrocampo classico ed un grande ritorno sulla sinistra. Oltre un anno dopo dall'ultima volta, Lulic tornerà a vestire la fascia da capitano partendo dall'inizio. Dal Verona alla Samp, magari dovendo osservare da vicino l'ex compagno Candreva. Il bosniaco sta per chiudere il cerchio, l'ennesimo indizio è arrivato in allenamento dove è stato preferito a Fares (Lazzari squalificato). Più sostanza per proteggere una corsia in cui mancherà Radu e che dovrebbe essere affidata a Musacchio. Anche oggi l'argentino è stato testato con Patric ed Acerbi, sempre più destinato al ritorno al centro. Strakosha non si è visto sul campo, dovrebbe rinviare il rientro tra i convocati. 

PROBABILE FORMAZIONE (3-5-2): Reina; Patric, Acerbi, Musacchio; Marusic, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile