Live Radio

Bayern Monaco, Rummenigge: “Nessun dubbio che faremo bene. Immobile? È sempre in grado di fare la differenza”

AVVERSARIO

"Non sono un grande tifoso della Superlega ma abbiamo tutti da affrontare un problema nel calcio che è il Covid. Da un anno giochiamo senza tifosi, che ci mancano sia a livello culturale che di incassi. Il calcio soffre. Ma esiste anche la chance di tornare un po' alla normalità. Tutte le società, soprattutto le big, negli ultimi dieci anni hanno esagerato, spendendo di più per cartellini e ingaggi, e ora soffriamo tutti quanti. Magari à il momento buono di ritrovare la normalità". Karl-Heinze Rummenigge, amministratore delegato del Bayern Monaco, vede nella pandemia l'occasione per ridurre le spese a fronte delle grandi difficoltà economiche del calcio. Del resto i bavaresi, nel calciomercato, non hanno mai fatto grandi follie. "La nostra filosofia è diversa - conferma a Sky Sport - Non ci siamo mai permessi di pescare i grandi pesci, perché costosi e rischiosi se non funzionano, e mi pare che abbiamo fatto abbastanza bene”.

Le parole di Rummenigge su Immobile

E sulla grande sfida tra Lazio e Bayern Monaco, in programma questa sera all’Olimpico, Rummenigge esprime il suo pensiero su Ciro Immobile che in passato ha giocato anche in Bundesliga vestendo la maglia del Borussia Dortmund: "Ha giocato nel Dortmund e non ha fatto una grande annata ma è stato ingiustamente criticato, fu un'annata complicata per tutto il Borussia. In Italia ha fatto capire le sue grandi qualità come calciatore, è sempre in grado di fare la differenza”.

Rummenigge e la grande sfida con la Lazio

Poi Rummenigge commenta così la sfida d'andata degli ottavi di Champions tra Lazio e Bayern, in campo tra poche ore all'Olimpico: "Purtroppo abbiamo delle assenze, non solo a causa di alcuni infortuni ma anche per il Covid. Ma abbiamo una rosa ampia e non ci sono dubbi sul fatto che possiamo fare bene anche a Roma con la Lazio. La squadra è molto motivata, abbiamo vinto la Champions l'anno scorso e vogliamo fare bene anche quest'anno". E sul grande duello Immobile-Lewandowski l'ad del club campione del mondo non ha dubbi: "Sono entrambi molto bravi. Immobile l'anno scorso ha fatto molto bene ed è stato il capocannoniere europeo, Lewandowski è stato il miglior giocatore del mondo. Sarà un bel confronto".

corrieredellosport.it