Live Radio

'QDL' - Baccini: "Sanremo moscio con stonature incredibili, una volta c'erano gli autori. Lauro? Le orecchie ce l'abbiamo tutti" (AUDIO)

ESCLUSIVE

#Sanremo2021 FRANCESCO #BACCINI in collegamento a ‘QDL’! #radiosei

"Questo Sanremo è molto moscio. La verità è che uno spettacolo del genere senza pubblico in sala non funziona. Senza il pubblico non c'è atmosfera, non c'è risposta ai siparietti. Con il silenzio è devastante. Dal punto di vista musicale devo dire che non ricordo nulla di quello che ho visto. Ci sono delle stonature incredibili, poi arriva Orietta Berti o Samuele Bersani che alzano il livello. Certo, perché sono dei cantanti. Le giovani produzioni pagano lo scotto di cantare dal vivo. La qualità è cambiata, una volta non c'è più una commissione che seleziona, fa tutto il direttore artistico. Una volta essere un 'big' significava essere un autore di chiara fama. Oggi sento nomi mai ascoltati, il mondo del web e la realtà non coincidono sempre. Poi certi generi musicali non puoi farli con l'orchestra, viene fuori un ibrido. Una volta c'erano gli autori che scrivevano le canzoni, ora si fa musica in un altro modo. Achille Lauro è un cantante? Secondo voi? E' un personaggio che vuole stupire con il look, le orecchie ce le abbiamo tutti. Quando vuoi creare un personaggio lo fai, poi però bisogna cantare".