Live Radio

Porte girevoli: volata con Reina, Strakosha verso l’addio, avanza Montipó

RASSEGNA STAMPA

Sliding doors. Mentre continua la marcia di avvicinamento alla volata finale con vista sui posti Champions, la Lazio pianifica pure il futuro. Quello che riguarda il settore dei portieri comincia già a prendere forma. Un reparto che, nel corso di questa stagione, ha già subito uno scossone mica da poco, con il sorpasso di Pepe Reina ai danni di Thomas Strakosha.

PEPE PUNTO FERMO 

L’esperto portiere spagnolo era arrivato per fare da secondo a Strakosha, titolare nelle precedenti quattro stagioni. Un’alternativa di peso all’albanese, ma pur sempre alternativa. E invece nel giro di poche settimane (complici anche i guai fisici di StrakoshaReina si è preso il posto da titolare e non l’ha più mollato. L’ex Napoli e Milan sarà titolare pure nella prossima stagione. Lo ha meritato per quello che ha fatto tra i pali ed anche per l’apporto dato all’interno dello spogliatoio, dove si è rivelato un autentico leader. Il 31 agosto Reina compirà 39 anni, età che potrebbe far sorgere qualche dubbio sulla sua affidabilità. Dubbi che però non hanno ragione di esistere per quello che lo spagnolo ha fatto vedere nel corso di questa stagione.

ECCO MONTIPÓ

Avanti ancora con Reina, quindi. Ma gli sarà affiancato un portiere che più che vice sarà una sorta di co-titolare. Un elemento cioè in grado di alternarsi con lui tra i pali e, in prospettiva, di prenderne il posto. Il candidato più accreditato è il portiere del Benevento Lorenzo Montipò. È ancora piuttosto giovane (ha compiuto 25 anni lo scorso 20 febbraio), ma con una discreta esperienza alle spalle, maturata prima con il Novara, il Siena e il Carpi (tra Serie B e Lega Pro) e, da tre anni a questa parte, con il Benevento. Con i sanniti ha prima conquistato la promozione dei record in Serie A e adesso è uno dei protagonisti dell’ottimo campionato che la formazione allenata da Pippo Inzaghi sta disputando. È il profilo giusto, insomma, per essere affiancato a Reina. A contatto con il quale potrà ulteriormente crescere e migliorare. Un anno in coabitazione con il compagno più esperto per poi spiccare il volo: questo il progetto della Lazio su Montipò. Al quale manca ovviamente ancora il tassello dell’acquisto. Se ne parlerà a tempo debito. Per ora ci sono stati solo sondaggi informali, ai quali faranno presto seguito contatti molto più concreti.

STRAKOSHA SALUTA 

Strakosha? La sua esperienza con la Lazio sembra irrimediabilmente ai titoli di coda. Dopo l’annata vissuta ai margini il portiere albanese desidera cambiare aria. Vuole una squadra che punti sui di lui e che gli possa consentire di tornare protagonista. Dopo essere finito in panchina nella Lazio, ha perso la sua centralità pure in nazionale. Il c.t. Reja gli ha preferito Berisha nelle partite giocate nei giorni scorsi con Andorra e Inghilterra per poi farlo giocare titolare ieri nel match con San Marino. Per lui c’è l’interesse di club della Bundesliga e della Premier. Il suo futuro sarà quindi lontano non solo dalla Lazio, ma pure dall’Italia.

La Gazzetta dello Sport