Live Radio

Provvidenza Caicedo, il futuro puó essere ancora biancoceleste?

RASSEGNA STAMPA

Il graffio della Pantera. Ormai non è più una noti zia, si è trasformata in consuetudine. L’hanno ribattezzata zona Caicedo, anche sabato il gol partita nei minuti finali. La metà delle sue marcature in Serie A (4 su 8) è arrivata negli ultimi dieci più recupero (contro TorinoJuventusCrotone e Spezia). Numeri impressionanti per quello che dovrebbe essere l’attaccante di scorta. I gol dell’attaccante hanno portato 9 punti alla classifica della Lazio, il rapporto gol/minuti giocati è straordinario: segna una rete ogni 84 minuti. Caicedo ha il contratto in scadenza nel 2022, va per i 34 anni, ma sa ancora come essere decisivo. Inzaghi non lo vorrebbe mai lontano dalla Lazio. Se fino allo scorso agosto la sua permanenza sembrava utopia, oggi lo scenario è mutato. Felipeha cambiato agente, è passato alla scuderia di Matteo Materazzi. Una segnale che potrebbe na scondere la volontà di rimanere a Roma. Si è integrato alla perfezione con la realtà della Capitale: i tifosi lo adorano, vorrebbero vederlo sempre di più. Lui aspetta paziente, in zona CaicedoIl Tempo