Live Radio

Lazio all'esame del ciclo terribile

RASSEGNA STAMPA

Sul mercato è finita in parità, ora Lazio e Milan si sfidano sul campo e l'attesa è grande. Per Borini l'hanno spuntata i rossoneri, che hanno offerto un ingaggio superiore al "pupillo" di Tare, cioè 2,2 milioni contro 1,7; su Biglia invece è stata brava la società biancoceleste a ottenere quello che chiedeva, cioè 20 milioni (pagabili in 4 anni), bonus compresi. Si annuncia equilibrata anche la partita di domenica all'Olimpico, la prima di un ciclo terribile per la Lazio: 7 gare in 21 giorni, dal 10 settembre al 1° ottobre. Inevitabile, con un tour de force simile, che Inzaghi si affidi al turnover: sarà l'occasione per valutare in pieno l'intero organico, anche se il tecnico dovrà fare a meno di una pedina fondamentale come Felipe Anderson (rientro previsto il 14 ottobre a Torino con la Juve). Alla prossima sosta per le nazionali, insomma, saranno più chiari obiettivi e ambizioni stagionali della Biancoceleste.

Tra l'altro sono tutti confronti impegnativi, a partire proprio dalla sfida con il Milan di domenica. Poi, giovedì 14 alle 21.05, l'esordio nel girone di Europa League in Olanda, contro il Vitesse. Appena tre giorni dopo, il 17 alle 20.45, c'è Genoa-Lazio a Marassi. Tremendo il turno infrasettimanale del 20, all'Olimpico contro il Napoli di Sarri, tra le favorite per lo scudetto. Il 24 trasferta a Verona (ore 15), il giovedì successivo seconda giornata di Europa League contro i belgi dello Zulte Waregem alle 19 e a porte chiuse per la squalifica dell'Olimpico (sanzione Uefa per gli ululati razzisti dei tifosi a Praga contro lo Sparta il 10 marzo 2016). Il ciclo terribile si chiude il 1° ottobre alle 15 contro il Sassuolo.

Si gioca ogni tre giorni, c'è spazio per tutti. Per esempio in Olanda contro il Vitesse sarà di sicuro titolare in difesa Bastos, tra i sacrificati di questo inizio di stagione, mentre domenica vedremo di nuovo il trio Wallace-de Vrij-Radu. Stesso discorso in attacco: in Europa League spazio a Caicedo, così come a centrocampo potranno mettersi in mostra Murgia, l'eroe di Supercoppa, e Di Gennaro, preso a parametro zero e fin qui mai utilizzato. Sulle fasce, Basta e Lulic contro il Milan, poi Marusic e Lukaku in Olanda. E qualche minuto contro il Vitesse spera di giocarlo anche l'ultimo arrivato Nani, in ritardo di condizione. A proposito di Europa: la Lazio è entrata a far parte dell'Eca, l'associazione europea dei club da ieri presieduta da Andrea Agnelli. Tra lui e Lotito è scoppiata la pace.

Esuberi: resta intensa la trattativa per il trasferimento di Mauricio in Turchia, dove il mercato chiude venerdì. E Marchetti riflette su una proposta dello Sparta Praga. Repubblica.it

Tempo di esecuzione: 0.072794914245605
Controller: Articoli
ID Pagina: 1626
Elemento caricato: Articolo #1626
Moduli: ORM, Mobile, Db, Router, Meta, CookieLaw, DefaultView
Template: articoli
Loading ID: a9038592608d4808
View: DefaultView
Numero di query eseguite: 25
Numero di query preparate: 0
Lista tabelle interrogate:
/var/www/radiosei.it/public_html/func.php:124:
array (size=8)
  'articoli' => int 1
  'main_settings' => int 2
  'pagine' => int 2
  'spazi_pubblicitari' => int 5
  'pubblicita' => int 5
  'pubblicita_impressions' => int 4
  'categorie' => int 1
  'podcast' => int 1