Live Radio

AUDIO - Filippo Galli a Radiosei: "Per il Milan sarà dura all'Olimpico. La Lazio lotta per gli stessi obiettivi"

ESCLUSIVE

Terminata la sosta per le nazionali, è già tempo di pensare al campionato. I biancocelesti saranno impegnati domenica nella sfida dell'Olimpico contro il Milan, e per parlare della gara ai microfoni di Radiosei è intervenuto il responsabile del settore giovanile rossonero Filippo Galli. “Il Milan l'ho sempre considerata una grande famiglia. Ho fatto il settore giovanile, poi 14 anni in prima squadra, poi anche il tecnico con Ancelotti, fino ad arrivare ad oggi. Il Milan di oggi? Ha gettato le basi per tornare grande, questo è quello che si augurano tutti i tifosi rossoneri. Ha costruito una squadra che è il giusto mix di giocatori giovani e giocatori di esperienza. Cutrone? Ha grandi margini di miglioramento, è giovanissimo, così come Locatelli, Calabria, Donnarumma. Il merito va tutto a questi ragazzi, a Montella che ha dato loro fiducia e motivarli nel momento giusto, oltre a tutto lo staff del settore giovanile”.

LAZIO-MILAN - “Sarà un bel banco di prova. La Lazio è una squadra di tutto rispetto, a me piace fin dallo scorso anno per come gioca, per come scende in campo. Adesso è arrivato Nani che potrebbe dare qualcosa in più. È una squadra tosta e per il Milan sarà difficile all'Olimpico. La Lazio lotterà probabilmente per gli stessi obiettivi del Milan. Obiettivi? La Lazio è già collaudata, è una squadra che può essere di nuovo una sorpresa e potrà dar fastidio alle grandi. Siamo però ancora alla terza di campionato, è presto per valutare”.

IMMOBILE – “Secondo me è un fortissimo giocatore. Riesce ad essere prolifico a fare gol, e allo stesso tempo aiuta la squadra ed è sempre altruista. È un giocatore che la Lazio deve tenersi stretto. È un terminale fondamentale per Inzaghi”.

IL CALCIO GIOVANILE - “Un po' è cambiato sicuramente. Il campionato primavera sarà molto bello quest'anno. Il calcio giovanile è sempre una fucina di sorprese. Bianchessi? Ha lavorato al Milan per tanti anni, ora le nostre strade si sono divise. Sta lavorando bene sul settore giovanile della Lazio, ma è chiaro che per ottenere risultati ci vuole tempo. Il talento va seguito e coltivato”.lalaziosiamonoi.it

Tempo di esecuzione: 0.043765068054199
Controller: Articoli
ID Pagina: 1636
Elemento caricato: Articolo #1636
Moduli: ORM, Mobile, Db, Router, Meta, CookieLaw, DefaultView
Template: default/articoli
Loading ID: 01d3edfcd7664a15
View: DefaultView
Numero di query eseguite: 11
Numero di query preparate: 0
Lista tabelle interrogate:
/var/www/radiosei.it/public_html/func.php:124:
array (size=7)
  'articoli' => int 1
  'main_settings' => int 2
  'pagine' => int 2
  'categorie' => int 1
  'podcast' => int 1
  'spazi_pubblicitari' => int 2
  'pubblicita' => int 2