Live Radio

Tifosi a 2000, pronto l'esodo a Torino

RASSEGNA STAMPA

Un esodo d’altri tempi. Un’invasione così massiccia, compatta e convinta a Torino che non si registrava dallo scudetto del 2000, quando ci fu il gol di Simeone, oppure dalla cosiddetta “Banda Mancini”, che questa Lazio, a tratti, la ricorda molta. E non è proprio un caso che in entrambe, da protagonista, ci fosse l’attuale tecnicoSimone Inzaghi. Qualcosa, evidentemente, ha trasmesso ai suoi giocatori, ma anche all’intero ambiente. Saranno duemila i tifosi biancocelesti che tra due giorni si accomoderanno sulle tribune dello Juventus Stadium per una sfida difficile e complicata, ma che fa sognare. Ed è proprio per questo che tanti sostenitori di fede laziale hanno deciso di acquistare il biglietto e di farsi chi in treno, aereo, pullman o auto, quasi settecento chilometri senza alcun problema. Sono stati praticamente polverizzati in appena due giorni i tagliandi messi a disposizione dalla società bianconera per il settore ospiti dello stadio di Torino. Qualche biglietto disponibile c’è ancora, ma si tratta davvero di poche centinaia.

GIORNATA STORICA In altre situazioni, soprattutto negli ultimi anni, con la Juventus “tritatutto” di mezzo, non erano così tanti i tifosi al seguito, ma la Lazio di Inzaghi fa sperare. I colpi di Luis Alberto e i gol di Immobile hanno convinto i tifosi che vale la pena esserci in una serata che potrebbe diventare storica. E se non lo sarà pazienza, si sente dire nelle varie radio. “L’importante è esserci e far sentire il nostro supporto”, dicono i tifosi. E’ l’effetto che fa questa squadra alla sua gente, pronta a spingerla e supportarla come mai in queste ultime stagioni. D’altronde si era intuito che c’era un entusiasmo fuori dal comune e un’attesa spasmodica negli oltre duemila che si sono spinti a Formello nell’amichevole di sabato scorso. Una gara contro una formazione di dilettanti ma che ha suscitato interesse e grande attenzione, tanto da sorprendere ancora i vari de Vrij e Luis Alberto per così tanto attaccamento. Non è escluso che qualcuno andrà perfino a Formello il giorno della partenza per Torino per caricare ancora di più la squadra.

SPINTA PER ABBONAMENTI Se c’è tanto entusiasmo per la trasferta torinese non si può dire altrettanto per gli abbonamenti. La Lazio ha riaperto la campagna, ma ad oggi i dati non sono proprio esaltanti. Di sicuro un risultato prestigioso allo Juventus Stadium potrebbe pungolare i titubanti e i più pigri ad andare a legarsi ancora di più a questa squadra. Oggi poi, anche da questo punto di vista, è una giornata importante perché in Federcalcio si discuterà il ricorso che avanzato dalla Lazio per cercare di ridurre o addirittura cancellare la squalifica della Curva Nord peri cori razzisti durante la sfida col Sassuolo. Un’impresa ardua e quasi impossibile, considerate le precedenti sanzioni, ma i legali della società proveranno a far valere le proprie ragioni. E chissà che non succeda qualcosa di imprevisto. Tanti lo sperano sia oggi, ma soprattutto sabato sera allo Juventus Stadium.ilmessaggero

Tempo di esecuzione: 0.078478813171387
Controller: Articoli
ID Pagina: 1987
Elemento caricato: Articolo #1987
Moduli: ORM, Mobile, Db, Router, Meta, CookieLaw, DefaultView
Template: articoli
Loading ID: fe4a0a2579ce49c3
View: DefaultView
Numero di query eseguite: 25
Numero di query preparate: 0
Lista tabelle interrogate:
/var/www/radiosei.it/public_html/func.php:124:
array (size=8)
  'articoli' => int 1
  'main_settings' => int 2
  'pagine' => int 2
  'spazi_pubblicitari' => int 5
  'pubblicita' => int 5
  'pubblicita_impressions' => int 4
  'categorie' => int 1
  'podcast' => int 1