Live Radio

De Vrij, trattativa labirinto: la svolta non è ancora arrivata

CALCIOMERCATO

Una  trattativa scivolata ormai in un labirinto. Il rinnovo di Stefan De Vrij con la Lazio è sempre più un rebus. Da settimane si diffondono segnali incoraggianti per il prolungamento del contratto in scadenza nel 2018. Ma la firma non si avvicina. Resta di conseguenza tutto aperto in un’operazione che ora è al centro delle attenzioni del club di Claudio Lotito anche verso quegli orizzonti Champions disegnati dalla classifica della formazione di Simone lnzaghi.

SEGNALI Giovedì, in Europa League contro il Nizza, al centrale olandese è stata consegnata la fascia da capitano (Lulic era in panchina). Un gesto particolarmente gradito da De Vrij, che sta vivendo con grande entusiasmo la stagione della Lazio. E’ un compagnone nello spogliatoio oltre che un esempio di professionalità. La questione rinnovo non lo sta affatto turbando. Già dalla Supercoppa vinta ad agosto contro la Juventus, condivide sui social tutte le sue gioie sul campo. Il rebus contratto però tocca il suo animo di professionista che sente di dover valutare a fondo ogni aspetto della propria carriera. In estate c’erano stati contatti della Lazio con la Seg, l’agenzia che gestisce l’olandese. Appariva vicina la svolta, legata anche al mancato arrivo di nuove richieste da top club. Da allora si è cominciato a pensare a un rinnovo-breve con una clausola rescissoria in grado di tutelare gli interessi della Lazio dinanzi al rischio di perdere il centrale senza alcuna contropartita tra sette mesi.

IL PUNTO La trattativa per il rinnovo presenta ancora alcune distanze. La Lazio punta al prolungamento per almeno due stagioni: bocciata l’ipotesi di un solo anno. Con una clausola rescissoria sui 25 milioni, mentre dall’altra parte non si vorrebbe superare i 20. Per De Vrij pronto un ingaggio (praticamente raddoppiato rispetto a quello attuale) sul livello dei big, come Immobile e Leiva: 2,5 milioni netti di euro a stagione più bonus. Il 25enne centrale è stato «dispensato» dalla convocazione del c.t. dell’Olanda Advocaat per le amichevoli con Scozia e Romania. È rimasto a Roma a recuperare energie dopo gli straordinari delle ultime settimane. Il modo migliore per puntare subito al derby del 18 novembre. E per analizzare la pratica rinnovo che, giorno dopo giorno, paventa un bivio inevitabile. Salvo quella svolta attesa con fiducia anche da Inzaghi, che non vuole pensare a una Lazio senza il suo gigante in difesa.

La Gazzetta dello Sport – Nicola Berardino

Tempo di esecuzione: 0.073205947875977
Controller: Articoli
ID Pagina: 2255
Elemento caricato: Articolo #2255
Moduli: ORM, Mobile, Db, Router, Meta, CookieLaw, DefaultView
Template: articoli
Loading ID: 54c0e5899cd42f1f
View: DefaultView
Numero di query eseguite: 25
Numero di query preparate: 0
Lista tabelle interrogate:
/var/www/radiosei.it/public_html/func.php:124:
array (size=8)
  'articoli' => int 1
  'main_settings' => int 2
  'pagine' => int 2
  'spazi_pubblicitari' => int 5
  'pubblicita' => int 5
  'pubblicita_impressions' => int 4
  'categorie' => int 1
  'podcast' => int 1