Live Radio

L'editoriale di Guido: "Ormai è una grande realtà, c'è solo la Curva Nord a tenere in piedi il mondo Lazio. Si deve trovare una soluzione, questo è il problema più importante.." (Audio)

RADIOSEI

Apertura di trasmissione di Guido De Angelis a 'Quelli che hanno portato il calcio a Roma'

“Oramai è una grande realtà. I dati sono sotto gli occhi di tutti. C'è solo la Curva Nord a tenere in piedi il mondo Lazio. Negli altri settori c'è gente che viene a trovarci ogni tanto. I tifosi non vanno più allo stadio. Le scuse sono tante, ma come si fa, con la squadra di quest'anno, a non andare allo stadio. I prezzi si sono abbassati tantissimi, L'Olimpico è uno stadio obsoleto, per niente comodo, però non può bastare come scusa. La Lazio vince a Kiev, fa l'impresa. I tifosi non spendono neanche 25 euro per andare in Tevere a vedere Lazio-Bologna. Dopo la strepitosa vittoria in Supercoppa, a Lazio-Spal gli spettatori sono 22 mila, di cui 10 mila abbonati. Lazio-Milan, 34 mila spettatori, di cui 6 mila milanisti. Lazio-Napoli 26 mila spettatori, di cui 2 mila napoletani. Una partita di cartello come questa solo 24 mila tifosi. Lazio-Sassuolo 21 mila e Lazio-Cagliari 20 mila. Con Lazio-Udinese il dato si alza, 25 mila spettatori presenti. Lazio-Fiorentina 21 mila e Lazio-Torino addirittura 17 mila tifosi, perciò solamente 7 mila paganti. Con il Crotone il popolo laziale, grazie ai prezzi popolari, si sveglia. Sono 34 mila i tifosi presenti allo stadio. Lazio-Chievo 24 mila e Lazio-Genoa 26 mila spettatori. Lazio-Verona 18 mila, era un lunedì sera. Lazio-Juventus fa 37 mila spettatori, di cui almeno 12 mila juventini. Lazio-Bologna, l'ultima partita, ha una cornice di 18 mila tifosi. La media stagionale è di 25 mila spettatori a partita. Io credo che, a volte, alcuni abbonati non vengano. La Monte Mario è sempre vuota, stesso discorso per i Distinti Sud. In Tevere, fortunatamente ci sono gli striscioni che danno un po' di colore allo stadio, ma anche lì i tifosi sono pochi. Io vorrei far riflettere i tifosi e la società. I risultati ci sono, una squadra così nell'era Lotito non c'è mai stata, con tutto il rispetto per Petkovic, Delio Rossi e Ballardini, che comunque hanno vinto. A quei tempi i tifosi erano di più. La società ha fatto molte iniziative, ma comunque le risposte non sono state positive. E' tutto nelle mani della società, solo lei può invertire questo dato. Questo problema vale più di tutto. La Lazio deve investire sui propri tifosi. Va trovata una strada percorribile per ritrovare il popolo laziale.”

Tempo di esecuzione: 1.4405338764191
Controller: Articoli
ID Pagina: 4009
Elemento caricato: Articolo #4009
Moduli: ORM, Mobile, Db, Router, Meta, CookieLaw, DefaultView
Template: articoli
Loading ID: d6e254d04b1fc597
View: DefaultView
Numero di query eseguite: 25
Numero di query preparate: 0
Lista tabelle interrogate:
/var/www/radiosei.it/public_html/func.php:124:
array (size=8)
  'articoli' => int 1
  'main_settings' => int 2
  'pagine' => int 2
  'spazi_pubblicitari' => int 5
  'pubblicita' => int 5
  'pubblicita_impressions' => int 4
  'categorie' => int 1
  'podcast' => int 1