Live Radio

Lazio, gruppo unito: gli infortunati stimolano i compagni

RASSEGNA STAMPA

Radu e Parolo stanno facendo da spronatori. Gli infortunati caricano i compagni, stimolano chi giocherà a Crotone e potrebbe giocare contro l’Inter. E’ la riprova: lo spirito di gruppo è la forza del gruppo laziale. L’unione è sincera, vale il motto “tutti per uno, uno per tutti”. Ma parliamo di infermeria: Radu spera sempre di farcela per domenica. Parolo, Immobile e Luis Alberto sperano di farcela per l’Inter. Il programma dei recuperi non è cambiato.

Il campo.

In dieci giorni, in due partite, la Lazio si giocherà la Champions, un domani diverso. Inzaghi ha dovuto incassare infortuni eccellenti, spera che la sequela si sia interrotta. Per limitare al massimo i rischi è stato impostato un programma di allenamenti preciso: carichi bassi, lavori di brillantezza e forza esplosiva. La squadra si è ritrovata ieri mattina dopo le 24 ore di riposo decise dal tecnico lunedì. In campo non c’erano Radu, Parolo, Luis Alberto e Immobile. Entro oggi, a meno di cambi di programma, lo staff medico laziale diramerà un comunicato, è il cosiddetto bollettino. Si potrà tracciare un quadro più preciso dei singoli casi. A questo punto della stagione, più di tutto, contano gli aspetti fisici. Inzaghi e il suo staff non appesantiranno la squadra, lavoreranno di precisione. Gli allenamenti tattici scatteranno tra oggi e domani. Nei primi giorni della settimana si è preferito gestire ogni giocatore. Lukaku, ad esempio, sofferente da mesi alle ginocchia, ieri si è allenato in palestra. Hanno lavorato a parte De Vrij, Marusic e Leiva. L’olandese e il regista brasiliano hanno accusato affaticamenti dopo il match con l’Atalanta, da Formello non sono scattati allarmi, al contrario sono stati spenti. De Vrij, Marusic e Leiva hanno effettuato allunghi sulla fascia, indossavano le scarpe da ginnastica.

I piani.

Inzaghi progetta due Lazio. La prima per Crotone: Strakosha in porta, Caceres, De Vrij e Radu (Bastos se il romeno non recupererà) in difesa. Marusic, Murgia, Leiva, Milinkovic e Lulic a centrocampo. Felipe e Caicedo in attacco. La Lazio anti-Inter sarà stabilita in extremis, valutando le condizioni di Parolo, Luis Alberto e Immobile. Non s’è arreso nessuno, tutti e tre vogliono esserci. Parolo sembra avere più chance, è più avanti. Luis Alberto l’ha detto in prima persona: «Non finisce qui...». Si attendono comunicazioni sull’entità dell’infortunio dello spagnolo, avrebbe accusato una lesione di poco inferiore al primo grado. Ciro lavora in piscina da giorni. Il bollettino medico è fondamentale per capire a che punto sono gli infortunati, i convalescenti, gli spronatori.

 

Daniele Rindone / Corriere dello Sport

Tempo di esecuzione: 1.0962960720062
Controller: Articoli
ID Pagina: 4678
Elemento caricato: Articolo #4678
Moduli: ORM, Mobile, Db, Router, Meta, CookieLaw, DefaultView
Template: articoli
Loading ID: 4dfefaadd375ba38
View: DefaultView
Numero di query eseguite: 25
Numero di query preparate: 0
Lista tabelle interrogate:
/var/www/radiosei.it/public_html/func.php:124:
array (size=8)
  'articoli' => int 1
  'main_settings' => int 2
  'pagine' => int 2
  'spazi_pubblicitari' => int 5
  'pubblicita' => int 5
  'pubblicita_impressions' => int 4
  'categorie' => int 1
  'podcast' => int 1