Live Radio

De Vrij con l'Inter? Inzaghi ha deciso

RASSEGNA STAMPA

E adesso come la mettiamo? Ciò che nella Roma laziale tutti sapevano (De Vrij andrà all’Inter la prossima stagione), ora non è più coperto neppure dalla foglia di fico della «non ufficialità». Del condizionale d’obbligo, dei fino a prova contraria. E così ciò che, sempre nella Roma laziale, tutti già temevano, adesso temono molto di più. Con quale stato d’animo giocherà Stefan de Vrij il 20 maggio lo spareggio-Champions tra Lazio e Inter? La sfida che L’olandese ha deciso da mesi dando continue dimostrazioni di grande professionalità stabilirà quale tra la squadra del suo presente e quella del suo futuro approderà nell’Europa che conta.

LA SCELTA. Il deposito da parte dell’Inter del contratto che legherà per i prossimi cinque anni il difensore olandese al club nerazzurro è un fatto puramente tecnico. Peraltro doveroso, perché una volta siglato un accordo con un calciatore va appunto inoltrato in Lega. L’Inter, insomma, ha agito correttamente, così come il giocatore, libero di firmare per un’altra squadra una volta giunto agli ultimi sei mesi di contratto con quella per cui gioca. A febbraio giustificò ufficialmente la sua scelta come desiderio di affrontare nuove sfide. Agli amici confido che, oltre a quello, c’era pure un ingaggio doppio rispetto a quello della Lazio (ed in effetti i 4,2 milioni più bonus dell’Inter doppiano i 2,2 più bonus offerti da Lotito). La Lazio stessa, seppur a malincuore, aveva preso atto della scelta del calciatore lo scorso febbraio. Nessuno poteva prevedere che il diavolo (sotto forma di calendario) ci mettesse la coda. Che imponesse al giocatore già nerazzurro di andare contro l’interesse del suo nuovo club (e quindi anche suo) all’ultima giornata.

IL DILEMMA. Perché è proprio questo il grande dilemma di De Vrij. Quello del 20 maggio per l’olandese non è un «semplice» incrocio con la sua prossima squadra. Di questi è piena la storia del calcio. Qui la questione è diversa. Se giocherà, De Vrij sarà chiamato a dare il massimo affinché sia la Lazio ad andare in Champions. Ma in questo modo la negherebbe a se stesso, prima ancora che all’Inter. Il che significherebbe precludersi il palcoscenico tecnico che insegue da anni (in Champions ha giocato solo i preliminari con la Lazio nel 2015) e pure economico. Una situazione paradossale che agita l’ambiente laziale. Con i tifosi biancocelesti sostanzialmente spaccati tra quanti vorrebbero vederlo subito fuori squadra, già per la trasferta di Crotone, e chi invece ritiene che sia giusto e conveniente che giochi fino alla fine, spareggio compreso.

PROFESSIONISTA. Quest’ultima è anche la linea della società e del tecnico Inzaghi. A Formello la notizia del deposito del contratto da parte dell’Inter non ha suscitato momenti di gioia, ma neppure un’ondata di panico. La situazione, vista dall’ottica del club, non è cambiata di una virgola da quando, lo scorso febbraio, il d.s Tare annunciò che le strade della Lazio e di De Vrij si sarebbero separate a fine stagione dopo che non era stato raggiunto l’accordo per il rinnovo. Da allora De Vrij ha sempre giocato, disputando 16 delle 17 gare affrontate dai biancocelesti. E le ha giocate tutte alla grande, fino a quella di domenica con l’Atalanta, nella quale allo scadere ha fatto un salvataggio pazzesco su Hateboer (a Strakosha battuto), regalando alla sua squadra un punto che alla fine potrebbe rivelarsi decisivo. Sulla sua professionalità, insomma, nessuno può avere dubbi (basti pensare anche ai gol realizzati, ben 6, secondo miglior difensore-goleador d’Europa dopo Naldo). Per questo Inzaghi a lui non rinuncerà (come invece ha fatto Allegri con Asamoah in Inter-Juve). Lo farà solo se dovesse essere De Vrij a chiamarsi fuori. Ma questo al momento sembra uno scenario improbabile.

La Gazzetta dello Sport/Stefano Cieri

Tempo di esecuzione: 0.069604873657227
Controller: Articoli
ID Pagina: 4697
Elemento caricato: Articolo #4697
Moduli: ORM, Mobile, Db, Router, Meta, CookieLaw, DefaultView
Template: articoli
Loading ID: 8030132a74c99448
View: DefaultView
Numero di query eseguite: 25
Numero di query preparate: 0
Lista tabelle interrogate:
/var/www/radiosei.it/public_html/func.php:124:
array (size=8)
  'articoli' => int 1
  'main_settings' => int 2
  'pagine' => int 2
  'spazi_pubblicitari' => int 5
  'pubblicita' => int 5
  'pubblicita_impressions' => int 4
  'categorie' => int 1
  'podcast' => int 1