Live Radio

Immobile osservato speciale di Sarri

RASSEGNA STAMPA

ROMA Luci e ombre su Immobile. A quanto pare, non solo del Napoli osservato speciale. Tre anni fa Sarri non lo fece tornare a casa, adesso non arriva a Higuain e ripiega su Ciro pur di liberarsi di Morata. E pensare che il vecchio allenatore partenopeo gli aveva preferito Milik e lo aveva scartato in azzurro, nonostante costasse appena 10 milioni, perché non adatto al suo gioco. Si è pentito, ricreduto sulla vena d'Immobile sotto porta. E per questo il Chelsea sarebbe pronto ora a fare un'offerta. Anche se lanciano un'altra pista dall'Inghilterra: il Liverpool invierà i propri emissari per Ciro al San Paolo domenica. In realtà, i Reds hanno da anni un rapporto corretto (da qui la smentita biancoceleste su Adekanye a scadenza) e privilegiato sul mercato con la Lazio, ma Lotito non ha comunque intenzione di perdere Immobile a gennaio. Sarebbe una follia in piena corsa Champions, a meno che qualcuno non si presentasse davvero con una proposta indecente da 100 milioni per cederlo. Lo scorso anno c'avevano provato dalla Cina, questa sarebbe un'altra storia. Anche se Immobile ha i brividi se ripensa a un'altra avventura fuori patria. Non andò bene a Siviglia, proprio ieri in Germania lo annoveravano fra i tre flop assoluti degli ultimi 20 anni del Borussia. Alla Lazio Ciro sta vivendo una seconda vita. Domenica tornerà a casa. Anche se Ciro, dopo aver viaggiato per 10 anni, ne ha trovata un'altra a Roma. Insieme alla gloria. E' il leader, il miglior goleador italiano del 2018 (23 reti) in serie A e ha aperto il nuovo anno (per la terza volta consecutiva) con una doppietta al Novara (nessuna sanzione dal giudice sportivo per i presunti cori antisemiti) in Coppa Italia. Aspettando i quarti (Inter-Lazio posticipata al 31 gennaio alle 21, proprio per la concomitanza di Milan-Napoli, e di conseguenza Frosinone-Lazio al 4 febbraio alle 19), Ciro si rituffa in campionato. 
STOP DELL'OSSERVATORIOAll'andata tirò una perla all'incrocio, peccato stavolta non avrà con sé il suo popolo: ufficiale la trasferta vietata dall'Osservatorio ai laziali, col blocco della vendita dei biglietti per i residenti nel Lazio. Tornerà Ciro a Roma, fa freddo a Londra. Pure perché, per abbassare le richieste lotitiane, al Chelsea non basterebbe inserire Zappacosta. Oltretutto è ancora tutto ingolfato sulla fascia, anche se Caceres adesso starebbe pensando d'emigrare al Flamengo: «Sono in contatto, ma manca ancora l'accordo». Dunque il Bologna ora ripensa a Basta e il Milan si concentra su Badelj per sostituire Biglia in regia. La Lazio non vuole però rinforzare una diretta concorrente per la Champions (preferirebbe le soluzioni Villarreal e Galatasaray) e chiede 10 milioni. Sette invece (obbligo di riscatto) per Durmisi sono ritenuti dal Celta Vigo troppi. Col Napoli partirà comunque Lukaku dal primo minuto a sinistra, anche se una botta al ginocchio presa da Lulic (promesso titolare a destra al posto dello squalificato Marusic) ieri a Formello mette un po' d'ansia.

Il Messaggero

Tempo di esecuzione: 1.7347099781036
Controller: Articoli
ID Pagina: 7663
Elemento caricato: Articolo #7663
Moduli: ORM, Mobile, Db, Router, Meta, CookieLaw, DefaultView
Template: articoli
Loading ID: dbfaa83521708a5d
View: DefaultView
Numero di query eseguite: 25
Numero di query preparate: 0
Lista tabelle interrogate:
/var/www/radiosei.it/public_html/func.php:124:
array (size=8)
  'articoli' => int 1
  'main_settings' => int 2
  'pagine' => int 2
  'spazi_pubblicitari' => int 5
  'pubblicita' => int 5
  'pubblicita_impressions' => int 4
  'categorie' => int 1
  'podcast' => int 1